giovedì 23 febbraio 2012

Bevete PepsiColla!

Trovo irritanti l’intimidazione, la prepotenza e la censura*.
Specialmente quanto arrivano in nome della solita etica commerciale di un capitalismo che sarebbe ora capisse che la miccia è sempre più corta, come la nostra pazienza, e ci si avvicina alla tolleranza zero per chi vuole gli esseri umani mero strumento al servizio del business; la creatività e le idee imbavagliate dalla logica del denaro.
Gli azzeccagarbugli di una potenza economica internazionale sono i sicari burocratici di una allegra e fresca comunità di ragazzi che hanno un piccolo blog.

Accade che The Coca-Cola Company intimi di chiudere a Coca-Colla, blog italiano fondato da un gruppo di giovani che dal 2010 si occupa di arte, design, advertising, lifestyle e trend della rete.
CocaColla ha ricevuto due lettere di diffida legate al nome e al dominio del blog, sollecitandone la chiusura.

Per evitare di perdere quanto costruito in questi due anni con CocaColla vi chiediamo di sostenerci comunicando la news sui vostri blog, sulle vostre pagine, sui vostri canali e su Twitter usando l’hashtag
#supportcocacolla

Ecco il comunicato stampa (altri particolari li trovate sul sito CocaColla).

Personalmente suggerirei ai ragazzi di CocaColla – non ci avessero già pensato – di provare a tramutare in opportunità questa negatività. Magari contattando la Pepsi-Cola, proponendo allo storico rivale del colosso di Atlanta di poter aprire un PepsiColla.
Ne seguirebbe poi una bella e permanente campagna adv basata su payoff del tipo:
“Pepsi-Cola è giovane, social e creativa. Coca-Cola censura, è avida e noiosa”.

Per fortuna i più giovani hanno già capito come stanno le cose.
Clicca ed eleva la tua statura morale.

Sarebbe esilarante se questa prepotenza della Coca-Cola si trasformasse in una diffusa campagna mediatica sul web, per mettere alla berlina un simile comportamento.
Pensateci bene – e lo dico a chiunque legga, ma specialmente agli habitué – perché un giorno potrebbe toccare al vostro blog stare “scomodo” a qualcuno.

Pensate davvero di essere al sicuro dal potere del Lato Oscuro?
Ecco le vostre Nemesi, il vostro Phoenix Nero, la vostra personale Coca-Cola (in rigoroso ordine alfabetico, pronto ad aggiungere eventuali dimenticanze):


Pure io non sto tranquillo, anche se, dovendo perire, voglio almeno scegliere di che morte morire.
Questa la scarto, questa invece sarebbe una degna sepoltura per sotto l’elmo di Kisciotte.
Purtroppo la fine più terribile la farebbe il Conte, poiché, ormai temprato a un’altissima soglia del dolore, non rinascerebbe dentro Tube8. Al contrario, un tragico epilogo attende Edo-Rulez.

Bene. Sfruttato l’escamotage della saporita parentesi umoristica per tener desta l’attenzione e farvi inghiottire la pillola della consapevolezza di prodi blogger di “rete civica”, torniamo seri.

Se ritenete che CocaColla vada supportato, provate a diffondere l’accaduto:
-          facendone un post
-          usando l’hashtag #supportcocacolla su Twitter
-          diffondendo viralmente sui social network la notizia
-          bevendo birra con la pizza

Io faccio poker di quanto sopra.
Ovviamente voi, proclami kisciotteschi a parte, esprimete il vostro parere ;)

*Ho usato "impropriamente" il termine censura, ovvero in un'accezione talmente dilatata (di qualsiasi atteggiamento mentale di ostruzione a qualsivoglia forma di comunicazione/espressione, seppur di marketing) da rischiare di renderlo equivoco, svilendone l'utilizzo primario e ben più cruciale, riguardo forme di bavaglio su libertà d'espressione, diritto d'opinione, ecc..
In questo post potete approfondire a riguardo; e trovare spunti per ampliare il vostro punto di vista, approcciando da una differente prospettiva: BUUUUUUUUURPPPPPPPP.
Questo, inoltre, è il link a un articolo del sito Linkiesta:
Coca Cola vuole chiudere CocaColla.it ma gli fa solo pubblicità

K.

Post scripta
Uno - Lo bisbiglio sottovoce, ma lo dico, bandendo le falsità. Non ho scritto “pizza e pepsi” perché la pepsi rispetto alla coca mi ha sempre fatto cagare come sapore. Ma, per par condicio, è giusto sappiate che anche la Sprite per me sta alla gassosa come la piscia di gatto all’acqua di fonte.
Due - Questo post concorre al premio "Post col maggior numero di link al proprio interno".

76 commenti:

  1. La coca colla con la cannuccia corta.
    Di cannuccia per respirare si tratta e son d'accordo che si faccia qualcosa per allungarla.

    P.s. Io se mi attaccano son spacciato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il lato positivo della cosa... se trionfa il tuo alter ego, ogni settimana ritiri un premio letterario!
      Una mostra, un romanzo!

      Elimina
  2. Faremo qualcosa. Non uso twitter lo so sono poco all'avanguardia, diffonderò su fb , e il post non lo farò likerò il tuo se non è contro il galateo della bloggosfera bloggolandia.
    Scusa ma rido farai prendere un colpo ad Edo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fondamentalmente, tutto il post è costruito intorno al link di Edo :D
      Hai già fatto molto per gli alberi! :)

      Elimina
    2. Non mi ero resa conto di quanto sei brutto fino a quando non ho cercato la tua foto per il link ...e per fortuna che non sento l'odore ahahahahaahahha

      Li ucciderò o non ti commenterò più sono illegibile al quarto tentativo spero che vada altrimenti rinuncio al commento arghhh

      Elimina
    3. :oD Sei una santa a prova di captcha!

      Elimina
  3. Io dovrei essere a posto: Philip Dick è morto e Radio Free Albemuth non dovrebbe poterlo aprire.

    RispondiElimina
  4. Non potrei immaginare fine peggiore! Crematemi e spargetemi tra le tette di una bella milfona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma com'è che quel fantastico Conte riesce sempre a cogliere il lato figo della vita anche in mezzo alle tragedie?!
      La risposta è Cougar Wisdom!
      ;)

      Elimina
  5. Orrore! Ora mi bannerizzo subito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah! Com'è che mi aspettavo un certo inorridire...?

      Elimina
  6. sei un genio.
    i lati oscuri sono spettacolari.

    quoto lillina.
    niente post.
    diffondo a manetta su fb .
    a cominciare da questo post

    grazie, k.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco chi mi sono persa!
      Ora devo trovarti un gemello cattivo!
      Non avrai mica pensato di cavartela con un "sei un genio"?!
      :D

      Elimina
    2. Dai, sono stato buono, ti ho pure fatto l'upgrade dell'autostima!
      Divina lei! ;)

      Elimina
    3. sei un grandissimo K.!!!!!!!!!!!!!!!!
      Kisciotte kangiante (color pervinca) mi hai fatto pure un regalone, mi sa ...

      ;)

      Elimina
  7. Ma questi stanno fuori de cabeza!!!
    Cose assurde! O_o
    Tu comunque sei stato grande a trovare tutte le corrispondenze, con me è stato fin troppo facile :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente... :D
      Ti fossi chiamata "Cocomero cambogiano al gusto di chinotto e lichene siberiano" sarebbe stato più arduo.

      Elimina
  8. Ahahahhahaha grazie per avermi messo in sfida con la Pimpa :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così la scanni a domicilio, proprio dentro la cuccia! :D

      Elimina
  9. Mai bevuto Coca-cola. Mi fa schifo proprio e odio quando la gente capisce che sono fiorentina e vuole che ripeta lo sketch della coca-cola con la cannuccia corta e colorata. Pure gli egiziani al Cairo me l'hanno chiesto.
    Diffondo su fb.
    Grazie dell'informazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale, grazie della visita.
      Qualcosa mi dice tu abbia già letto questo post di Hombre, altrimenti è fatto apposta per te ;)

      Elimina
  10. Hai fatto un lavoro sontuoso! (lol) Provvederò alla diffusione, di corsa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sontuosité! Diffusité! Cocacollité!

      Elimina
  11. Ciao Kisciotte!

    Posso solo dire: hai ragione da vendere!
    Più sono grandi e più fanno i prepotenti. dalle elementari, in avanti!

    Non ti dico il mio stupore quando ho visto che un museo in Olanda ha usato le immagini del mio blog per farsi pubblicità. E' inaccettabile.

    ma io sono buono: non citerò nessuno.

    un abbraccio!
    Lutile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lutile
      Giusto! Pure le poppe fanno così! Si ingrossano sempre più nella loro prepotente presenza!

      Ahahah! per il Van Gogh Museum non è ancora giunto il momento di chiudere. E solo grazie al tuo buon cuore.

      Ciao, abbracciamoci!
      Datti fuoco Coca Cola!
      (che magari a fare un tentativo prende fuoco per davvero)

      Elimina
  12. Ben detto e ben scritto. Condivido tutto quanto e provo a fare qualcosa .
    Davide contro Golia:ogni volta sembra persa in partenza, ma poi.......

    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbraccio pure io!
      Ora metto pure te nella lista dei cum patentes.
      ;)

      Elimina
  13. Risposte
    1. Ciao Melusina, grazie della segnalazione. L'ho appena letto ora, seguendo il tuo link.
      Secondo me fa considerazioni valide; detto più sinteticamente: ha ragione.
      Il fatto è che di ogni questione conta non il cosa osservi ma come l'osservi.
      Cielo dichiara antipatia per ogni forma di "vittimismo" a fine di ritorno pubblicitario, anche per ogni "creatività" che vuole mettersi a rimorchio nella scia della sirena per farsi spazio scorrettamente e avanzare più in fretta in mezzo al traffico. Inoltre, nello specifico dei social, è molto critico fino al rutto nei confronti di chi si fa paladino di situazioni del genere, magari quando il paladino è tipo che a sua volta spera di portare acqua al proprio mulino mettendosi a rimorchio dell'auto che a sua volta è nella scia dell'ambulanza (soggetti simili di solito fanno anche la seconda cosa che sta antipatica a Cielo, ovvero vanno a spammare di commenti da volantinaggio i siti altrui per attirare visitatori sul proprio).
      Beh, sottoscrivo tutto, e rutto volentieri con lui.
      Magari perché a me frega meno che nulla di realizzare post di richiamo per le allodole.
      Nel mio modo di pormi nel canale comunicativo che è questo blog, a volte faccio delle "chiamate alle armi" rivolte unicamente a pochi, critici lettori, che sappiano ognuno valutare se prendere di pinza o di panza l'unirsi all'Armata brancaleonesca (vedi pagina "unus sed K").
      Ho piacere quando un mio post viene letto, ho piacere quando suggerisce uno spunto critico (pro o contro), che poi un lettore-blogger reputi di diffonderlo, beh, non compongo per questo fine e, francamente, una volta fatto, un post è a disposizione di chiunque.
      Invece, sull'aspetto marketing non concordo con Cielo. Dal mio punto di vista, sono talmente ostile a ogni tentativo di pubblicità-creatività fraudolenta, che non le concedo nemmeno la dignità di essere trattata seriamente. Mi spiego. Il meglio scaccia sempre il peggio, è solo questione di tempo; se qualcuno vuole giocare sull'alone del sito Coca-Cola, faccia pure. Se il link d'atterraggio è scadente, l'escamotage si ritorcerà contro l'ideatore, a conferma che sono scadenti le persone prima ancora dello strumento. Posso buttare tutta l'acqua degli oceani dentro un catino bucato sul fondo: non riuscirò mai a riempirlo. Se CocaColla fosse tale per questi motivi, il mio rutto è di puro compatimento. Non sono un loro fan, so Che Cocacolla esiste da qualche giorno, per un articolo in merito sul Corriere della Sera. Qualcuno potrebbe dire che in questo modo si conferma la teoria della pubblicità occulta. Tutto è pubblicità e gli sciocchi li si incarta come e quando si vuole. Non penso seguirò CocaColla e se invece accadrà non sarà per il nome scimmiottato ma per cosa propongono in contenuti. E CocaColla non è un competitor sul prodotto della Coca-Cola. E CocaColla non agisce per denigrare il prodotto Coca-Cola. Siccome trovo antipatico che una multinazionale di brand vada a rompere le balle al dominio di un piccolo portale, in nome di una esosità triste e noiosa di mercato priva di qualsiasi senso della fantasia e dell'ironia (io suggerirei al Signor Coca-Cola di contattarli per fare qualcosa insieme e non contro di loro, magari svecchiando le loro pubblicità da buonismo natalizio medio-borghese), a Coca-Cola rutto in faccia, ma con antipatia.
      [parte 1 di 2 - segue]

      Elimina
    2. [parte 2 di 2]
      Appannerei con un rutto anche lo specchio del mio bagno, ma non corro il rischio, dato che schifo a tal punto chi parla o agisce per tornaconto di visibilità e piaggeria; a tal punto da non preoccuparmi nemmeno di dover rendere conto se non a me stesso di come possa essere interpretato un mio post; detesto i processi alle intenzioni, detesto le intimidazioni di processo con tanto di lettere di diffida, specialmente quando gli avvocati portano i gemelli ai polsi.
      In certe "battaglie" da "copyright" mi ci fiondo per diletto tutto mio, per motivazioni che dimorano gigioneggiando nel tepore delle mie stanze private, magari per l'esigenza di fare un post per poter titolarlo "Bevete PepsiColla" (esilarante PepsiColla! la vera alternativa al Bostik!), perché mi diverte e così mi garba. E il mio benessere spirituale viene prima di quelli di una holding internazionale. Le uniche guerre che prendo seriamente sono quelle dove la gente muore, di fame o di mine antiuomo, non quelle dove imbrattacarte sfigati mandano lettere di diffida per tutelare gli interessi dei loro padroni, tutt'altro che indigenti.
      Quindi, ben vengano i post come quelli di Cielo, dal mettere in guardia dalle facili partecipazioni da copia incolla d'intelletto a scatola chiusa. Ognuno dovrebbe coltivare la vigna dei propri pensieri, raccogliendo i propri grappoli. A quel punto fare copia-incolla di un post altrui (in questo caso il mio, suppongo) è davvero un accadimento marginale e ininfluente; sia nel bene che nel male.
      ;)

      Elimina
  14. una illuminazione sulla via di Damasco ...forse sei solo molto istintivo...ma almeno sai ritornare suoi tuoi passi, ed anche con molta intelligenza, sulle critiche prepositive di Cielo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao S.

      una illuminazione sulla via di Damasco: no, nessuna luminosità che già non possedessi di mia.

      sei solo molto istintivo: l'esatto contrario (specialmente quando si scrive, l'istintività è una scusa che regge poco; oltre al fatto che sono riflessivo di carattere, sfumatura tipica dei timidi)

      almeno sai ritornare sui tuoi passi: mai avuto problemi a tornare indietro, ma qua non c'è nessun passo a ritroso (spiegare non è ripiegare, integrare non è ritrattare)

      critiche prepositive di Cielo: esattamente, critiche propositive. Considerazioni originali (non nel senso di "creative" ma di coraggio di proprio pensiero), logicamente argomentate, prive di soggezione mentale verso chicchessia. Esternazioni tutt'altro che polemiche, ovvero propositive e costruttive.
      Apprezzo molto ciò che ha scritto nel suo post, come nel commento al mio post su Sanremo. Non si cura affatto di stonare fuori dal coro della maggioranza dei consensi.
      Mi fa umanamente piacere chi raccoglie i miei grappoli, magari diffondendoli, me ne procura molto di più chi esterna un "rutto" originale. Lo reputo un accadimento intellettualmente sempre carico d'eleganza.
      ;)

      Elimina
  15. Racconto un retroscena.
    Lillina mi aveva chiesto posso mettere il link al tuo post?
    Io avevo detto di no.
    (voi non la conoscete come la conosco io..e quando si mette una cosa in capa nessuno la ferma..) lei l'ha messo comunque.
    Perchè non volevo che apparisse come uno scontro personale tra me e te.
    Una sorta di Gatti-Ward (si ok ieri sera ho rivisto the fighter)
    Perchè all'esterno puo sembrare uno scontro. E sopratutto non mi piacciono i Don King ad organizzare il match.
    Anche perchè sono troppo fuori forma per fare 9 round.
    Questo è il vero pugile da cui hanno tratto il libro e il film the fighter.
    http://www.youtube.com/watch?v=x2tPAhdsY34&feature=related
    Ad una visione superficiale potrebbe sembrare uno scontro. Invece non lo è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cielo.
      Mi fa piacere leggerti :)
      Prima grazie a Melusina ho saputo del tuo post, ora grazie a te ho scoperto che lillina ha aggiornato il suo post. (lei a differenza tua ce l'ho nella blogroll, ma tra le mie cento priorità del sabato mattina non c'è quella di fare il giro dei blog... anche perché oggi devo pure procurarmi un gallo da sgozzare per il rito woodoo propiziatorio in vista di Milan-Gobbi.)
      Quindi vedo solo ora la "palese messa sul ring del confronto" di Kisciotte e Cielo sul suo blog.
      Mamma mia, spero che non ritenga rivolte direttamente a lei alcune considerazione generali nella risposta sopra a Melusina. Ero rimasto all'altro ieri sera quando mi ero scoperto "retwittato" nel suo post.
      Apprezzo la tua sensibilità nel non volere ostentata e indicizzata la tua replica al mio post. Da parte mia, per quella imprecisa conoscenza via blog che ho di lillina, mi pare una Don Queen di carattere, che non potrebbe mai fare qualcosa per me di sgradito o indelicato. Nella tua posizione non avrei avuto da ridire lo avesse linkato senza chiedere, ma le avrei detto anch'io "preferirei di no", me lo avesse chiesto.
      Ma, ripeto, il tempo a saperlo usare a mente aperta, è sempre galantuomo. Tra persone ci si intende, non ho mai colto "uno scontro" nelle tue parole (tant'è che non ti ho nemmeno commentato il post, sia per non fare "un caso" di questa faccenda sia perché avrei dovuto scrivere lo stesso commento fiume messo qua da me, per precisare che si trattava soltanto di livelli e prospettive d'interpretazione).

      Quel tesorino di lillina ci offre un servizio di promozione e reader collector a costo zero, e noi rischiamo di (cavolo, vista finestrella gtalk di suo commento caldo caldo... finisco il mio poi lo leggo, così non mi influenza) ringraziarla mettendola in mezzo nella "scazzottata" ahahaha che due bestie!
      Avercene di Don lilline che agiscono per il piacere di diffondere lo scambio d'opinioni. E avercene di Cieli così attenti alle sfumature e agli incastri di relazione comunicativa.
      Anche nel fisico sto storto, quindi di fare a cazzotti non si parla proprio, non reggo nemmeno nove round di portate a tavola. :)
      Riguardo alla boxe al cinema, mi è piaciuto molto "Cinderella man".

      Elimina
  16. @ Cielo,messa così la fai sembrare come avessi voluto alimentare una sfida e peggio è che tu abbia pensato che esprimere la tua opinione potesse essere presa come l'andare contro all'opinione di K.
    Ognuno dei due ha detto la sua,analizzando la cosa da punti di vista diversi, punto per me questo era.
    Mettere i link di entrambi per me era giusto, siete due grandi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lillina, ho ricevuto il tuo commento (senza leggerlo) mentre finivo il mio "stringato" commento in risposta a Cielo. Come puoi leggere, c'è già anche la riposta a queste tue impeccabili considerazioni.
      Ognuno ha espresso il proprio punto di vita, in modo colorito e mai offensivo.
      Tu ci hai messi di fronte con i link sul tuo blog e la qual cosa a me non reca alcun disturbo.
      Oserei dire - interpretami bene - nemmeno alcun compiacimento, nel senso che quanto scrivo è a prescindere che abbia poi una sola lillina a leggerlo, o l'intera blogosfera. E tantomeno mi preoccupo se vengo linkato da chi mi legge.
      Mi preme invece che non siano mai troppi quelli che mi leggono, altrimenti prima o poi finirò in competizione con gente così.
      A quel punto non perderò i link di lillina.
      Perderò lillina :'(

      Tu secondo me hai fatto bene a fare ciò che senti spontaneo sul tuo blog, e ritengo positivo anche che Cielo non volesse che involontariamente il tuo gesto venisse interpretato da me come una dichiarata ostilità.
      Ma sono una persona intelligente, e so cogliere quando ho a che fare con due persone intelligenti. Che ringrazio entrambe per il tempo dedicatomi.
      Un abbraccio a te, e virile stretta di mano a Cielo :D
      K.

      ps: stasera, non volermene lillina, ma spero che la tua famiglia abbia a esser triste (a partire dalle 22,30 grossomodo, minuti di recupero in più o in meno

      Elimina
    2. Vabbè basta con sta coca....Grazie delle belle parole .

      Per stasera...basta che non mi interrompano la mia diretta streaming con pianti o grida di felicità non mi importa un fico secco!

      Elimina
    3. Un giorno un grappolo d'uva incontrò un fico.
      Entrambi avevano letto i Promessi Sposi.
      _Ehi tu, fico, cedimi il passo!
      _No! Tu, uva, cedimi il passo!
      _Te lo chiedo per la seconda e ultima volta fico! Fatti da parte!
      _Giammai uva, di qua io non mi sposto!
      _Te la sei cercata fico! Trafit! Trafit! (onomatopeico a indicare infilate di spada, in stile Gaspare e Zuzzurro)
      _Aaaaaah! Esalo l'ultimo respiro fichesco! (il fico si era formato su testi da dramma shakespeariano)
      E così finì il confronto e i protagonisti furono consegnati alla leggenda.
      Il fico secco e l'uva passa.
      Con lillina fruttivendola in diretta streaming.

      :oD
      smack!

      Elimina
    4. hahhahahah sono impagabili le risate che mi fai fare con la tua sottile ironia e sagacia.
      Fico secco e uva passa sono due frutti sublimi non so quanto ti intenda di cucina ma ti assicuro usarli nei piatti li rende speciali.Direi che l'uvetta per una volta rinuncia a passare e cede il posto al fico senza farlo secco,e siccome è pur di buon cuore gli promette di non rimproverarlo per andare in giro senza foglie.
      Passo a fine partita o a congratularmi o a tirarti su il morale. Ciao

      Elimina
  17. Come promesso eccomi qua...nessuno piange, nessuno esulta, nè qui nè lì. Giuro che non è colpa mia! ;)

    RispondiElimina
  18. Caro Kisciotte, la Juve ha rubato la partita.Juventini sporchi infami ladri e mafiosi come Silviuccio! Non credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro kosciotto
      Silviuccio è un mafioso e molto altro ancora.
      La Vecchia Baldracca non ha rubato la partita.
      I colpevoli sono:
      - la FIGC che non introduce l'unica semplice presenza tecnologica che vorrei: un segnale che avvisi inequivocabilmente che la palla ha varcato la linea di porta.
      - la terna arbitrale: non solo perché il guardalinee ha sbagliato mestiere, ma perché Tagliavento ha indicato il centrocampo in segno di convalida ergo avrebbe dovuto interrompere il gioco una volta tornato sulla propria decisione. I giocatori sono stati tratti in inganno dalla mimica e hanno interrotto il pressing offensivo, sbandando (immagina che sarebbe successo se sul ribaltamento di fronte, dopo che un arbitro indica col braccio "palla al centro" i gobbi avessero segnato...)
      - i calciatori. Buffon era perfettamente consapevole che la palla fosse entrata, e Vidal (penso fosse lui) sulla linea di fondo a fianco al palo lo ha visto benissimo. Buffon ha poi spiegato che non ha l'ambizione di diventare santo e anche avesse visto la palla dentro non l'avrebbe certo detto all'arbitro. Penso abbia ragione: i calciatori sono gente furba.
      Purtroppo Gigi Buffone (come gli altri del suo circo e di tutte le squadre) sono anche gente molto stupida. Io, dopo questa brillante affermazione, gli avrei domandato: "Mi sa spiegare perché lei a inizio partita entra in campo tenendo per mano un bambino all'insegna di due parole, "Fari Play", che tradotte in italiano significano "Gioco corretto"?
      Non si sentirebbe un calciatore più completo se evitasse di entrare in campo come un paladino dell'innocenza e dei valori dello sport, mentre poi spiega con sorriso da furbetto coglione che anche se è gol mica lo dico all'arbitro, che sono furbo io!
      Sono furbo! Son Bufon! Son un mona!
      E questo vale per i calciatori di tutte le squadre, Milan compreso.
      Uomini mediocri possono essere soltanto attori mediocri, i quali possono mettere in scena soltanto spettacoli mediocri.
      Fermi restando i limiti tecnici dell'AIA.
      Non credi?

      Elimina
    2. sono d'accordo. il calcio, comunque, è diventato una cosa penosa! tira fuori il peggio delle persone...

      Elimina
    3. Sono orgogliosa di avere dei Juventini a casa che ammettono che quella palla era dentro.

      Elimina
    4. Beh se i tuoi uomini non ammettessero che quella palla era dentro, avresti da preoccuparti per la loro salute oftalmica. Dovresti fissare una visita oculistica di gruppo, visto che era dentro di circa mezzo metro.
      Il problema non è Milan o Juve penalizzati.
      Il problema, come detto sopra, non si risolve con "coraggiose" ammissioni post partita, da parte degli addetti ai lavori, con tanto di sorriso da ebete furbo che sa come va il mondo (mi riferisco in questo caso al mona che si incula la Seredova). Almeno stesse zitto, pirla da sbarco dei miei coglioni (e lo stesso varrebbe per quell'altra cima d'uomo di Ibrahimovic, pagato milioni per prendere a schiaffi gli avversari e pigliarsi giornate di squalifica, altra coraggiosa testa di cazzo). Sarebbe ora di smettere di crocifiggere gli arbitri, che possono sbagliare anche perché per nulla supportati dalla FIGC con strumenti tecnologici adeguati (io a questo punto, per coerenza, abolirei pure l'uso dell'orologio, mi baserei sulla clessidra o sull'allungamento delle ombre per stabilire quando finisce una partita).
      I calciatori, tutti (perché a ruoli invertiti sarebbe stata penalizzata la Juventus), dovrebbero dichiarare "la palla era dentro mezzo metro", perché fra 3 mesi se la Juve arriverà un punto davanti al Milan vincerà lo scudetto. Sai quanto sarà confortante per me sapere che quella palla era dentro a unanime consenso post-partita! Magari dovrò anche dire grazie al signor Buffon per aver ammesso che la palla era dentro; ma dopo il fischio finale.
      Ciao :)
      (mi sa tanto che riunisco tutto e ne faccio un post, così faccio contento anche quel grand'uomo calciofilo del Conte (sebbene sia nato sulla sponda sbagliata del Lambro).
      Un bacio sulla guancia ;)

      Elimina
    5. Penso solo che il tifo sia una brutta malattia, molto più della cecità.
      Non so se il calcio di cui parli te, sia mai esistito, non mi sono mai informata in merito, utopisticamente vorrei che fosse quello del futuro. Ma temo che fair play resti solo una bella parola da slogan pubblicitario.Ti chiedo nel calcio attuale quanti portieri al posto di Buffon avrebbero dichiarato subito di aver preso quel goal? Come sai non seguo e non ho la risposta, forse come calciatore, se ancora giocasse, l'unico sarebbe stato Biaggio, ma anche qui ho dei dubbi. Ciao.

      Elimina
    6. Sì, il tifo, come la lebbra e la peste, è una brutta malattia. La passione per una disciplina sportiva no.
      Il calcio del quale parlo io è quello che esiste, lillina, non mi interessano situazioni di calcio ideale.
      Rispondo: nessuno lo avrebbe mai dichiarato. Come ho scritto nei commenti sopra la questione non è essere corretti o meno.
      Mi irrita non poco un individuo che si spaccia per onesto e coraggioso ad ammettere che anche se l'avesse vista dentro non l'avrebbe detto all'arbitro.
      Ottimo, Gigetto. Ammirevole, Gigetto.
      Allora mi aspetto che Gigetto si rifiuti di entrare in campo a inizio partita tenendo per mano un bimbetto in nome del fair play nel gioco del calcio, fair play che non prevede le sue brillanti frasi del tipo "Anche se è dentro di mezzo metro e lo vedi, stai zitto e vinci comunque!".
      Oppure che anche al bimbo che gli deve dare la mano venissero forniti guanti per l'igiene personale.
      Ovviamente il discorso per Buffon vale per i giocatori di qualunque squadra, che hanno tutto il diritto di comportarsi come meglio credono, basta che poi evitino sia di fare dichiarazioni coraggiose a partita conclusa, sia di fare i testimonial del fair play prima del fischio d'inizio.
      Giochi scorretto, vinci scorretto: a volte l'ho fatto pure io. Ma poi stavo zitto.
      Baggio Antonacci penso fosse un gradino sopra, intellettualmente intendo, ai vari signori Ibra, Totti, Buffon, Materazzi, ecc.
      ciao ;)

      Elimina
    7. Giuro che io avevo digitato Baggio! E' ora e qui che si vendica dopo la sentenza di risarcimento a mio favore. Ahahhahah

      Elimina
  19. fossi in loro chiamerei anch'io la pepsi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pepsi! La bevanda creativa che non teme il copia-inpepsicolla!

      Elimina
  20. Kisciotte, Pellegatti ha svalvolato di brutto a fine partita. Cosa ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che Pellegatti sia un pazzo da sempre.

      Elimina
  21. Kisciotte, Alena Sederova ha difeso Buffon. Penso che sia molto interessante, e tu possa trarne un qualche beneficio intellettuale, riportare le sue parole: “Non ho capito il perché di tutta questa polemica - racconta la modella ceca a Rtl 102.5 -. Mi sa che il problema non c’è stato solo da una parte ma anche dall’altra. Io non sono abituata a commentare i fatti lavorativi di mio marito, però penso che stavolta sia stato preso tutto in una maniera un po’ troppo seria. Gli errori si fanno e non è stato l’unico errore fatto durante la partita, si vede che i nervosismi sono a livelli alti in questo periodo. Tra di noi non ne abbiamo parlato perché quando siamo insieme parliamo soprattutto dei nostri figli e lui è molto bravo nel dividere ciò che accade sul lavoro da ciò che accade a casa e penso comunque che Gigi sia stato molto contento del risultato della partita e che il pareggio abbia accontentato tutte e due le parti. Le polemiche vengono fatte lì’ dove si possono creare perché alla fine è un personaggio importante, ha un nome che ha un certo valore nel suo ambito e anche io ogni tanto pago l’ essere Buffon”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro kisciotto,
      avevo già letto le esternazioni di Seredova in Buffon in Sederova.
      A una attenta lettura saprai passare al setaccio le affermazioni contestuali la vicenda e quelle raffazzonate a caso tanto per illudersi e illudere che sia sufficiente dar fiato alla bocca per apparire intelligenti.
      La maggior parte delle affermazioni della signora sono generiche, e niente hanno a che fare con l'episodio in questione.
      Insomma, nulla di quanto ha detto può arrecare beneficio al mio intelletto, se non per conforto contrappositivo.
      Spero sia così anche per il tuo intelletto ;)

      Elimina
    2. Sul beneficio intellettuale stavo scherzando. :)

      Elimina
    3. Ovviamente anche la mia speranza finale era pleonastica.
      È così ;)

      Elimina
    4. Spero che la tua speranza fosse anche metafisica e praticabortiva... ;P

      Elimina
  22. Ahhaha grazie anche per il bel commento di oggi :-D

    CIAO!!!

    RispondiElimina
  23. Caro amico Kisciotte, voglio il link del blog di Kisciotto, penso sia un tipino interessante ...ahahhaahhah
    Tu intanto o scrivi un altro post o ti fai fare una bella visitina....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao lillina
      Non so se kisciotto abbia un blog, non risulta nessun link nei suoi commenti.
      Che tipo di visitina dovrei farmi fare? E, nel caso, perché?

      Elimina
    2. ahahhahaah vabbè pur concedendoti il beneficio del dubbio sul fatto che te non conosca Kosciotto, al quale manco ai dato il benvenuto nel suo primo commento sul tuo blog, la visitina è per il blocco dello scrittore che stai accusando ultimamente! Ci costringi a parlare di calcio su un post della coca-colla-pepscotch!
      ;)

      Elimina
    3. Il signor kosciotto ha debuttato con un Caro Kisciotte, seguito da un commento stringato e lapidario nelle considerazioni. Ho preferito evitare di dargli il benvenuto formale, sintonizzandomi invece sull'empatia implicita del suo "Caro": caro io, caro lui.
      Anche perché, se il buongiorno si vede dal mattino, trattandosi per giunta di un anonimo, in tipo di commento ha inibito la spontaneità di un "Che piacere, benvenuto". Chi mi diceva che non fosse un provocatorio attaccabrighe? Certa gente è meglio perderla che trovarla, o comunque soppesarla prima, evitando eccessive confidenze.

      Lo scriba non è affatto in blocco, anzi, tenendo fede a quanto enunciato in "Contenuti", utilizza il blog per proprio diletto, senza ansie di aspettative o doveri.
      Non avendo una scaletta commerciale o di visibilità di massa da rispettare, in questi giorni della propria esistenza, sotto l'elmo di Kisciotte sta vivendo un'appagante esperienza in modalità messaggistica non istantanea nella zona commenti di questo post.
      Ciò comporta che di fatto sotto l'elmo continui una comunicazione altamente significativa con pochi selezionati soggetti.
      Effettivamente, se kisciotto non mi ponesse dilemmi esistenziali e filosofici, sottoponendo al mio vaglio le originali e profonde dichiarazioni di tale Seredova Alena, io potrei magari trovare il tempo per scrivere d'altro.
      Ma ciò non mi causa disappunto affatto.
      Inoltre ciò fa maturare l'idea di puntare al record di "post con più tempo intercorso dalla pubblicazione del precedente" (record che andrebbe ad affiancare l'ormai consolidata "mutanda con più giorni di indosso tra una doccia e l'altra").
      Appenderei pure questo nuovo attestato alla parete, vicino alla mutanda del record, che - ti sarà facile credermi sulla parola - sta in piedi da sola.
      Aggiungo anche che non c'è niente di prefissato sotto il cielo di questo blog, quindi che male ci sarebbe a parlare per un paio di mesi di gossip calcistico, senza costrizione se non la vostra, per il mio diletto, nella zona commenti di un post di tutt'altra natura?

      Finché ci siete tu e kisciotto, io sto in ottima compagnia. Temo vi stancherete prima voi due di non leggermi in nuovi post, che io di non scriverne di nuovi ;oD

      ps: faccio notare che il record "post col maggior numero di commenti" è già assicurato! Con questo penso siamo a 71! Si viaggia alla grande!

      Elimina
    4. Lo sapevo che quello sopra era in realtà soltanto il commento numero 70 e non il 71esimo... ma Gianluigi Buffon mi ha fatto scuola: chettefrega di giocare corretto?! l'importante è vincere!
      Ecco, questo è il numero 71!

      Elimina
    5. ahahahhaahah sono scoppiata in una risata fragorosa sulla mutanda che sta in piedi, che i miei ragazzi mi hanno sentita e si son preoccupati per la mia salute mentale...dicono che ridere da soli è da matti!
      Ciao ad entrambi

      Elimina
  24. Caro Kisciotte non preoccuparti, non mi aspettavo nessun benvenuto: non essendo un provocatorio attaccabrighe - o almeno non essendolo il più delle volte - ero sicuro di essere ben accetto qui...

    RispondiElimina
  25. Vado a tatuarmi la scenetta del fico e dell'uva sulla schiena. Bellissima.
    Ciao Grande K.
    Ah, siamo a 80 (chettefrega tanto non c'è guardalinee in giro).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione mittico Josef K.
      89 con questo.
      Chi offre 96? 89 e uno... e due...
      96 per il signore con i guantoni e la patata in bocca!
      Aggiudicato!

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.