domenica 1 aprile 2012

Cessata attività

È arrivata la bella stagione.
È il primo giorno di un nuovo mese.
Direi sia il momento buono per salutare.
Ringraziarvi tutti, con i soliti salamelecchi, che avete dedicato tempo prezioso a leggermi, che avete lasciato preziosi commenti, utili all’evoluzione della specie, e altre baggianate del genere.
E chiudere la porta.
Quindi chiudo la porta, e statemi bene.

È arrivata la primavera.
Le rondini nunzò, i pollini sicuramente fanno primavera.
Sono arrivate le allergie. Io sono allergico.
Sono andato al parco. Perché ci ricasco ogni anno e la voglia di andare al parco è più forte di ogni buon senso. Di ogni elegante pacatezza filogovernativa.
Ho il cervello dissidente. Così dissidente che si rivolta anche contro il detentore della proprietà intellettuale.
Non c’è il vento dell’avvenire, ma un colpo d’aria devo essermelo preso.
Così da ieri la gola e i polmoni hanno preso le distanze dalle mie pedalate arringhe di rifiuto del limite imposto.
Ho la febbre, ho la bronchite, ho la tosse, sputo catarro, ho mal di gola, mi chiedono se ho pure le placche in gola e io rilascio comunicati stampa a prova di fraintendimento.
“Sto conciato come un cesso. In questo scenario cosa mi cambia sapere se ho le placche in gola? Se devo morire, lasciatemi morire nell’ignoranza delle placche!”
Sono vittima delle circostanze, di un intramontabile ottimismo nella natura umana, per lo meno nella mia. Puntualmente, appena Cerere mi fa l’occhiolino, io mi sento uno spaccamontagne e vado a sbatterci il muso, arzillo, fringuello e poi inculatello.
Il fatto di conoscermi non mi aiuta affatto.
Proprio perché mi conosco trovo sempre sofisticate ineccepebili argomentazioni per ingannare me stesso.
“Dai, le allergie possono passare, la gola delicata con gli anni di certo si fortifica. Vai, uomo di dura tempra!”
Fanculo!
Sono coglione, non ho mai il senso della misura. Ho girato in maglietta corta, senza coprirmi a sufficienza. Mi sono pure fatto un weekend circolo Arci da paura, con due notti consecutive, prima all'Ohibò poi al Biko, fino alle quattro del mattino.
Il cuore regge, il fisico anche, ma sono cagionevole! Prima dei novant'anni dovrò farmene una ragione.
Nemmeno posso consolarmi dicendo che piove sul bagnato, perché qua non piove da settimane, l’aria è sporca di pollini e polvere. Tre giorni fa l’auto è stata lavata per raggiunti limiti di indecenza, per evitare che ce la portasse via il carro attrezzi della municipalità, in quanto sospetta auto rubata e abbandonata. Adesso è già impolverata punto e a capo.
L’aria è sporca, serve una pioggia provvidenziale.
Intanto lo sporco si rapprende dentro me in grumi catarrosi. È iniziata la solita sequela cromatica della via crucis bronchiale.
Ieri eravamo su setolosi filamenti dorati, quasi un distillato di puro miele d’acacia.
In serata siamo passati a crema chantilly.
Stamane, dopo una intera notte di maturazione in barrique, spillo compatti reperti color vomito di cammello.
Tossisco e dico ahio! per come sussulta la schiena.
Serve la pioggia, Cristo Dio!
Ci vivrei tutto l’anno sotto la pioggia, è il miglior pantone emotivo a far da sfondo alla mia figura, malinconica più che triste.
Invece c’è il sole a prendere per il culo un povero Kisciotte allergico.
Primavero soleggiato, Kisciotte amareggiato.
Sarei tentato di pregare, fare la danza della pioggia, ma c’è già chi lo fa per me.
Tra Menocchio e Cronache Laiche, - e ora nel novero ci sto pure io - i dementi dell’Unione dei Cristiani Cattolici Razionalisti ottengono insperata propaganda alle loro idee bislacche. Con le nostre citazioni siamo innocenti ali di farfalle che diffondono il motaba dell’intelletto.
Io non prego perché piova, è da imbecilli.
Sono già abbastanza occupato a pianificare l'approccio scientifico al match di ritorno contro il Barcellona.
Ma basta così, c’è una porta da chiudere.

Quindi chiudo la porta, e statemi bene.
Ottimizziamo i tempi e bypassiamo con sol balzo di canguro la patetica, puntuale pletora di spurgo emotivo malriposto del “Ripensaci!” “Ci mancherai!” “Internet non sarà più la stessa cosa senza di te” “Non morire senza avvisarci” e altre sopprimibili banalità di sentimentalismo digitale.
Chiudo la porta e vi lascio fuori.
È meglio così.
Se non vi sta bene, facciamo che chiudo la porta e voi state dentro mentre io sto fuori.
L’importante è che io di qua e voi di là.
Fidatevi, è per il vostro bene, avesse un senso volervene.
Magari ci si ribecca più avanti.
Sono faccende delicate, ci si passa tutti.
E chi non ci passa, non è umano e merita un mondo senza captcha e senza captchate.
Nei sommovimenti dell’animo sai quando arriva la prima scossa, non sai quando arriverà l’ultima.
Ormai è deciso.
sotto l'elmo di Kisciotte annuncia la cessata attività.

K.

41 commenti:

  1. Risposte
    1. Scherzo caro, fai il bravo come ti ho insegnato e tutto andrà bene.

      Elimina
  2. Mi auguro che piova presto per farti cambiare opinione.
    Buona primavera

    P.S.
    Non è che questo tuo sia uno scherzo, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se il Milan passa il turno, per me può anche non piovere più per tutta la vita, fosse pure che muoio di bronchite asmatica.

      ps: per info contattare il sito www.lillina.dispettosa.vabbeh

      Elimina
    2. Se il Milan passasse il turno, se una squadra di Reja attuasse una tattica che non sia "lancio lungo e qualcosa succederà",se eleggessero uno decente in parlamento, se un romanista non fosse una persona di dubbio gusto;
      continuo?

      Elimina
    3. Alla vigilia di certi momenti catartici, la tua razionalità non mi aiuta, proprio no!
      Mi fai solo sprecare tempo. Adesso devo riacciuffare quel dannato gallo nero da sgozzare, che per risponderti mi è scappato sotto il letto.
      Ehm, no, non continuare, mi stai procurando un danno psicologico.
      Piuttosto vai a consolare Hombre, che se al Lecce scappa una botta di verve, lui da qua alla fine vede i sorci viola.

      Elimina
  3. Tana! Pesce d'Aprile!!!! Ah ah ah ah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gne! Gne! Gne!
      Ma la pianti di rompermi i giocattoli?!?!

      Elimina
    2. Son nata per questo, come posso cambiare alla mia veneranda età?
      Il prossimo anno farò finta di credere a qualsiasi cosa scrivi, persino che è un post post mortem

      Elimina
    3. Born to be lillina!
      Ok, me lo segno, il prossimo anno post post mortem con te che ti disperi disperatamente disperandoti.
      Ciao ^__^

      Elimina
  4. Risposte
    1. meh!
      mih!
      moh!
      e pure muh! (che sta per muhco)
      .............
      Figata!
      Muhco Brown!
      (che è pure marrone! so' troppo artistico!)

      Elimina
  5. Se muori, mi lasci in eredità la macchina?
    Magari prima dacci pure una lavata.


    P.s.: Ah, buon primo d'Aprile anche a te!
    xcend tsaille

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerala già tua.
      È una Opel corsa, robetta onesta.
      Però ci ho fatto installare un captcha satellitare inamovibile.
      Ogni volta che dovrai aprire una portiera (cofano, baule e sportellino benzina compresi) rivolgerai un commosso pensiero al caro defunto.

      Elimina
  6. Ah, io ci sono passato, per la cessata attività.
    Hai proprio ragione, Nobile:
    Nei sommovimenti dell’animo sai quando arriva la prima scossa, non sai quando arriverà l’ultima.(cit.)
    Però arriva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh cofff cofff
      Che poi in realtà cofff cofff sto malato per cofff sul serio.
      Oggi tossisco cofff cofff di continuo.
      Ma cofff niente di anom cofff cofff cofff (fanculo!) alo nella peristalsi cofff cofff.
      Licenza improvvisata cofff da fraintendimento cofff poetico-sintomatico da bronchite cofff inaspettata.
      Diciamo cofff che pure il destino m'ha fatto il pesce cofff d'aprile, visto che l'immagine cofff era pronta da settimane.
      cofff = tosse (non si cofff fosse capito cofff)

      Elimina
    2. Non è stato il destino è stata la vendetta preventiva delle anime pure ahahhaha
      Quindi io sono assolta da colpe, non entro nella categoria ahahahha pardon è che mi diverto (curati, mi dispiace che sei davvero malato)

      Elimina
  7. sono troppo stanca per pensare di aver capito.
    facciamo che spero che piova e ti passi l'allergia.
    io sulle cessate attività (vere o finte che siano) non metto becco. ognuno del blog suo fa ciò che vuole :-)

    RispondiElimina
  8. Dovrei lavare la macchina anche io. Per il resto, soffro di occasionali apnee notturne, per cui sogno di soffocare mentre sto davvero soffocando, ma a prescindere dalla stagione.

    Pioggia, pioggia, pioggia!

    RispondiElimina
  9. NOooooo... perchè? :(

    Grazie per il commento, CIAO!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché certe decisioni, al primo d'aprile, capita di doverle prendere... (vedi foto a fine post)
      Non mi dirai che sono riuscito a ingannare il perfido Giacobbo?!?!
      Sono soddisfazioni!
      :D
      Ciao e grazie a te!

      Elimina
    2. Sono rimbambito... scusa :D

      Grazie mille per il commento, CIAO!!!

      Elimina
    3. Oggi Voyager indaga un nuovo mistero!
      Se Davide La Rosa è rimbambito, cosa ne sarà mai del resto dell'umanità?!
      :D

      Elimina
  10. Risposte
    1. Un post trUffa, con una dichiarazione fUffa!!!

      Elimina
  11. Vieni a lavare anche la mia machine che verte in uno stato pietoso, visto che anche qui la pioggia manca da un bel po'? :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che è?! "Kisciotte autolavaggi"?!?!
      Magari alla fine vuoi che ci do pure la cera d'api?
      Gli dai un post e si prendono un braccio!
      Ma tu pensa 'sta Melinda!
      :D

      Elimina
    2. E pure ride, pure!
      Smack!

      Elimina
  12. Smettila di lavare macchine e curati la tosse.
    Come va? Guarito o dobbiamo preparare i fiori? Li sceglieremo senza polline tranquillo, che se inizi a starnutire davanti a San Pietro va a finire che gli detti male il chapta (captcha)e ti ritrovi tra i dannati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ci fosse un paradiso, a San Pietro gli faccio addentare le palle da Kira.
      Così sono certo di finire da basso, dove sta la gente interessante e anche la figa migliore.
      Ma a parte ciò... tesoruccio infermieristico.
      Bollettino medico:
      bronchite sotto cura antibiotica;
      ancora qualche linea di febbre;
      tosse regolare;
      tanto nariciume;
      poco catarrume;
      non mi lavo da una settimana.
      (uno dei dati del bollettino è fisiologico... indovina quale?)

      Per fortuna che alla fine siete arrivati a una scelta per il nome del pulcioso morbidoso; e hai potuto preoccuparti del mio stato di salute (fisico). Altrimenti facevo in tempo a morire!

      Elimina
    2. hahahahah scusa l'assenza !!!
      U' che bello tutti i miei amici li ritroverò all'inferno! Mi è passato lo spauracchio almeno all'inizio non sarò sola e sperduta, poi chi si è visto si è visto :)
      Tornando seria, l'hai presa davvero maluccio hai ancora la febbre che sfiga ! Tieni duro che ti aspetta la Clementina.
      Kira ti saluta . (non volendo ho scelto un nome, perchè ho spinto un po perchè la scelta cadesse su quello, che è il mio avatar)

      Elimina
    3. No, tranquilla lillina, non l'ho presa maluccio. Io quando mi ammalo con febbre e gola, ci metto sempre tanto a guarire, sto in ballo sempre una settimana.
      Kira mi piace molto come nome. Anche Kora ha un bel suono.
      Riguardo a Kira come avatar, non capisco, non sono pratico, non so chi o cosa sia Kira... ti riferisci al tuo avatar che è come un'eclissi di sole nero?

      Elimina
    4. Bene anzi male , insomma se ti serve sempre una settimana per guarire direi che il decorso post malanno è nella norma.
      Ho scoperto che Kira significa sole, luce, brillante...
      Il mio avatar è un sole, che amo pazzamente per me lui è la vita infatti rinasco ogni primavera...sarà pure che compio gli anni tra 8 giorni.
      Il fondo nero rappresenta il mio lato oscuro e sì ne ho uno anzi più di uno come un po tutti. Ma il sole che sta su di esso primeggia, e non rappresenta un tramonto per niente i colori che vanno all'arancio sono solo le mie passioni che accendono il giallo di sfumature rosse.

      Elimina
    5. Bene anzi male, che qua diventa un lavoro.
      Ora passo all'Ufficio Pubbliche Relazioni l'appunto per il 12 aprile: "Fare gli auguri a lillina. Per quel giorno mostrarsi gentili con la festeggiata".
      Grazie della spiegazione dettagliata ;)

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.